app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorcartclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarker-filamarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-performance-warrantytoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file

Palazzo Scroffa a Ferrara

Italy

  • Breve descrizione: Recupero pavimentazione in cotto del ‘700 e pulizia e protezione delle superfici in marmi nero Marquinia, bianco Carrara, Forest verde, onice giallo, onice rosso, Thassos bianco.
  • Periodo d'intervento: 2016
  • Materiali: Cotto, klinker e mattoni; Pietre naturali e agglomerati

Tra i vicoli medievali della città di Ferrara, proprio nel cuore del centro storico, sorge Palazzo Scroffa. Un tempo questa struttura era lo studio di pittura della Contessa Maria Scroffa Bruno, ora i locali, dopo lunghi lavori di recupero, sono stati completamente restaurati ripristinando il fascino della loro bellezza originale.

L’applicatore specializzato FILA, Giuseppe Aiello, si è occupato in particolare del recupero di un pavimento in cotto del ‘700 e della pulizia e protezione delle superfici dei bagni di nuova realizzazione in marmi nero Marquinia, bianco Carrara, Forest verde, onice giallo, onice rosso, Thassos bianco.

Per il recupero degli 80 m2 di cotto, il pavimento è stato rimosso, spazzolato, lavato e riposizionato e, prima della fugatura, è stato pretrattato con il protettivo base acqua FILAPRW200 per preservare il materiale dallo sporco da cantiere, facilitando l’operazione di fugatura e la successiva pulizia.

Per quanto riguarda la fase di deceratura, è stato utilizzato il detergente decerante FILAMAX, mentre il protettivo ecologico FILAPT10 è stato impiegato per il trattamento antimacchia ravvivante ad effetto bagnato.

Nei 4 bagni da circa 50 m2 le superfici in pietra sono state pretrattate con il protettivo pre posa FILAPW10, contro la risalita di sali e altri agenti inquinanti e dopo la posa sono state pulite con il detergente neutro FILACLEANER, ideale per materiali delicati e sensibili agli acidi come il marmo lucido. Aiello ha poi trattato con il protettivo antimacchia FILAFOB le superfici in pietra con finitura opaca, mentre quelle con finitura lucida sono state protette con l’antimacchia ecologico FILAMP90 ECO PLUS.