app-storearea-applicatoriarea-privatiarea-produttoriarea-progettistiarea-rivenditoriarrow-downarrow-rightbackbookcalculatorcartclosecontrolsdownloademailenvelopeeyefilterflaggoogle-playlinklogo-fila-footerlogo-filalogo-recommendedmarker-filamarkermateriali-esternomateriali-finituramateriali-internomateriali-lavaggiomateriali-manutenzionemateriali-pavimentomateriali-pretrattamentomateriali-protezionemateriali-rivestimentonewsletter-arrownewsletterpagenav-gridpagenav-nextpagenav-prevphone-filledphoneplayplusprintsearchshare-facebookshare-googleplusshare-linkedinshare-twittershareslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-flickr-bnsocial-flickrsocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetoolbar-apptoolbar-capitolatotoolbar-certificationstoolbar-downloadtoolbar-eyedroppertoolbar-performance-warrantytoolbar-product-safetytoolbar-product-sheettoolbar-product-techtoolbar-retailertoolbar-supporttoolbar-videotutorialupload-file

Aeroporto Internazionale Hamad

Qatar

Un altro grande progetto firmato FILASERVICE: il trattamento delle superfici in pietra naturale del nuovo Aeroporto Internazionale Hamad di Doha, precedentemente conosciuto come Nuovo Aeroporto Internazionale di Doha (NDIA) in Quatar.

L'NDIA è uno dei più grandi progetti realizzati al mondo, ed è stato inaugurato il 30 aprile 2014 . L'aeroporto occupa una superficie totale superiore ai 15 km² e sarà in grado di gestire un traffico massimo di 50 milioni di passeggeri, e soprattutto, sarà in grado di accogliere l'Airbus A380, il più grande aereo di linea del mondo. Nonostante le notevoli dimensioni, l'aeroporto è progettato per aver il minor impatto ambientale possibile, grazie ad un'attenta gestione del risparmio energetico e dei materiali utilizzati. 

Grande attenzione è data anche al trattamento delle varie superfici in gres porcellanato e pietra naturale come quarziti, areniti, marmi, limestone, graniti; per questo i progettisti hanno scelto di affidarsi alla professionalità di FILA.

I tecnici di FILASERVICE hanno effettuato diversi studi ed analisi dei materiali, con test preliminari presso i laboratori FILA, per ricercare le migliori soluzioni rigorosamente a base acqua (VOC free), per proteggere dal traffico e dall'usura queste delicate superfici. Gli stesi, hanno poi fornito assistenza tecnica con periodicità mensile, per formare il personale che si è occupato delle diverse fasi del trattamento, dal lavaggio dopo posa alla protezione e manutenzione.

I pavimenti e rivestimenti in pietra naturale sono stati prima di tutto pretrattati sul retro con FILAPW10 e sul fronte con FILAMP90 ECO PLUS, quindi è stato eseguito un lavaggio con FILACLEANER e FILAPS87. A pavimento asciutto è stato poi applicato il protettivo a base acqua FILAMP90 ECO PLUS.

Grazie all'utilizzo di protettivi FILA senza solventi e con bassissime emissioni di COV, alcuni dei quali utili all'acquisizione di crediti LEED e certificati GEV, anche imponenti opere come un aeroporto internazionale, possono contenere al minimo il loro impatto ambientale.